leggendo Carver

luglio 22, 2013

Sento di essere un po’ come una spugna; io sono una spugna. Spazialmente definita, ma vai a dire di che forma -la forma di una spugna!-, magari di un colore e non di un altro, ma più che altro una spugna, che beve.
Tutto quello che può lo beve, la riempie.

Quattro racconti Principianti e bevono tutti.

Annunci

infiniti finiti

luglio 2, 2013

come parlare di questa profonda solitudine dell’essere mortali?